Morgan si fa di coca. Oh Gesù! E adesso?

E Morgan si fa di coca… e allora? Apriti cielo: direttori di rete, politici, preti, massaie, cani randagi, sassi della riva del lago: tutti a sparare a zero sulla “Civetta in Andropausa”.
Ma mi dico io “e perchè”?
Nel mondo dello spettacolo gira più coca che polvere sotto i mobili di casa mia (e ti assicuro che ce ne è un casino), in parlamento: oddio… a sentire certi personaggi parlare si dovrebbe passare all’antidoping coatto!
Qualcuno ha detto (la ministra Meloni) “è un cattivo esempio per i giovani”. Che io sappia la cocaina ormai se la fanno tutti: giovani, giovanissimi e vecchiacci in cerca di gioventù dell’opposto sesso, di certo non avevano bisogno della benedizione del “buon” Morgan. (Se mi guardo attorno sembra che l’unico fesso che non abbia fatto e non fa uso di coca sono io.)
Qualcun’altro: “Morgan non deve andare a San Remo”… ollamadonna! Fermatelo a Arma di Taggia insieme a tutti quanti quegli altri del mondo della canzone, della televisione, cameramen e tecnici del suono compresi così sul palco dell’Ariston ci saranno si e no i fiori di prammatica e per la prima volta avremo un Festival di San Remo degnamente rappresentativo della musica italiana: un po’ di sano silenzio!
E allora?
Non dico nemmeno che  Morgan abbia fatto “outing” (sai che outing!) per farsi pubblicità, anzi credo che persone “opache” come la Meloni o Giovanardi o don Mazzi (che non si sentiva più da un pezzo) abbiano usato Morgan per guadagnare una visibilità che altrimenti non avrebbero avuto: evviva la Moralità Televisiva!

Da qual pulpito…

Non capisco tutto questo stracciarsi le vesti per l’eliminazione del crocefisso dalle scuole. (O meglio ne comprendo l’ipocrisia di fondo e non la voglio condividere). Per prima cosa: a che cosa serve? Migliora l’apprendimento degli studenti? Fa calare l’assenteismo dei professori o ne incrementa le capacità docenti? Forse si, se siamo disposti a credere che un santino di Padre Pio faccia passare il raffreddore prima dell’ Aspirina, ma dato che -prove alla mano- non è così permettemi di dire che quello strumento di tortura appeso in una classe scolastica non serve a niente tanto quanto il santino di Padre Pio.

E poi una considerazione su ministri, deputati, parlamentari e intellettuali di sostegno corsi in difesa della religione cattolica, dei “valori cristiani”, della “nostra tradizione”, della “cultura cattolica ed europea”.
Scusate ma che cazzo state dicendo?
Una banda di corrotti, corruttori, ladri, cocainomani, puttanieri, bugiardi e incoerenti che vuol tenere una “lectio magistralis” sui valori culturali del Cristianesimo e della religione cattolica come  valori fondanti l’Europa moderna? Ma siamo impazziti?

E’ proprio il caso di concludere con “da qual pulpito…”

Marrazzo

Ma con tutto quello che presumo abbiano i Carabinieri da fare in una città come Roma era proprio necessario che pedinassero ‘sto povero cristo e lo beccassero?

E nessuno dice niente che 3 o 4 militari dell’Arma abbiano cercato di estorcere denaro a Marrazzo? Mi pare che l’estorsione sia un reato, andare a trans no; e qualora mi sbagliassi reputo più esecrabile  un Carabiniere corrotto che un Presidente di Regione che va a puttane (o puttani… come si dice?).

Analogie… ;)

Dopodomani un esercito Anglo-Danese-Tedesco con la scusa di insegnarci come si fa a gestire decentemente una nazione ci invade. Lo scopo reale è quello di fare scorta di ortaggi, olio di oliva e vino per le loro mense (e che cazzo di altre risorse abbiamo?) ma il proclama ufficiale suona così “Non è ammissibile che a poche centinaia di chilometri da noi un regime che si autoreplica da 60 anni, incapace di fronteggiare le emergenze del paese e sordo alle istanze di libertà e giustizia del popolo continui imperterrito a fare scempio di una nazione. Dobbiamo intervenire! Prima che il cancro dell’indolenza e della furbizia eletta a modo di vita mini le basi del nostro Superiore ed Efficiente Sistema bisogna fare appello a tutte le forze affinchè anche questo popolo vessato da una visione religiosa bigotta e da una classe politica corrotta goda dei Benefici dell’ Efficienza, dell’Equità sociale e della  giusta imposizione fiscale.” (Chiedo perdono… sto improvvisando, non è il genere di cazzate nel quale sono bravo)

Per giustificare l’intervento i titoli dei giornali per il popolino ignorante potrebbero suonare così:
“Cattolico bigotto impedisce alla figlia di fare la vacanze con il fidanzato, accade a Trapani…”
“Quindicenne ammazza a coltellate genitori e fratello minore.”
“Gay accoltellati a Roma da facinoroso di destra”
“Ennesimo attentato di Mafia nella Locride, l’Italia nelle mani della delinquenza organizzata”
“Domenica di scontri allo stadio di San Siro, mobilitati 4000 poliziotti per tenere a bada 400 ultras”
“Parlamentare cattolico abbandona squillo in overdose in stanza di albergo dopo convegno sulla ‘Centralità della Famiglia Cattolica nella società Italiana’ ”
“Il governo approva l’ennesima legge sull’immunità delle alte cariche dello stato: la norma è retroattiva fino al 1861 e copre fino al 5° grado di parentela”

L’opinione pubblica di questi paesi già abbastanza schifata dai “Terroni di Europa”, ladri, furbi, mafiosi, di mano svelta ma devoti alla Mamma e alla Madonna nonchè peggiori evasori fiscali d’Europa, scaldata dalla propaganda non farebbe altro che lanciarsi contro e supportare le gloriose truppe di invasione che porterebbero a noi la Democrazia, la Giustizia, il Protestantesimo, i tailleur di poliestere della Lidl e il matrimonio omosessuale.

Devo andare avanti o si è già capito dove si arriva con la analogia?

Ma che palle sta retorica!!!

Non mi fanno pena i 6 morti pagati 4000 euro al mese: mi spiace si chiama rischio. A me i miei clienti lo ripetono da 20 anni ogni qualvolta non pagano o posticipano il pagamento delle fatture: “è il rischio di impresa, Ciccio: cazzi tuoi, se volevi star tranquillo facevi il dipendente.”

Bene, questi ragazzi hanno fatto la scelta di fare i militari? Hanno firmato per partecipare alle “missioni di pace”? (O forse credevano di andare a Kabul o a Herat a fare i boyscout? )

E allora: poche palle, poche scenate lamentose di politici e giornalisti, compreso il signor Saviano che questa mattina si lancia dalle pagine di Repubblica in una elegia sul “sangue del sud versato per la causa”. MA PER FAVOREEEEE!!!! Se proprio volete e ci tenete a “onorare i caduti” (dato che così a me pare) allora fatelo con il dovuto rispetto e silenzio che a queste occasioni si confà, non sparando cazzate!